La Pro Lissone a “casa” di Enus Mariani

301

Brucia ancora la ferita di un infortunio accusato a pochi giorni dai campionati italiani assoluti di Torino e dalle convocazioni per i giochi Olimpici di Rio De Janeiro. Ma Enus Mariani è sorridente e guarda già al futuro dopo lo stop forzato di qualche settimana fa. Ad incoraggiarla anche il suo allenatore Massimo Gallina, one man show nella serata organizzata di fronte al municipio di Meda. Una ventina i ginnasti e le ginnaste della compagine lissonese che hanno attratto molta gente davanti al palazzo comunale medese, “casa” della stellia della Pro Lissone Enus Mariani.

Proprio la campionessa europea juniores del 2012 ha preso la parola davanti ai suoi concittadini ringraziandoli e rassicurandoli sul suo infortunio. Poi è stato un susseguirsi di esibizioni con i ginnasti e le ginnaste guidati da Gallina che hanno intrattenuto il pubblico con una serie di esercizi. Particolarmente apprezzate le esibizioni di Morgana Iannarelli e Giulia Paglia, protagoniste con la Serie A della Pro Lissone e in pedana con un’esibizione “ridotta” al corpo libero.

Un’occasione per avvicinare, ancora di più, il pubblico alla ginnastica in una città come Meda che ha visto grandi successi con le sue formazioni maschili.   

Commenti

comments

- Pubblicità -