Aurora: Missione compiuta. Vittoria a Milano e salvezza matematica

Con la vittoria esterna 69-78 l’Aurora passa a condurre anche per differenza canestri ed è salva

138

Sarebbe bastata una vittoria nelle ultime tre giornate, si era detto la scorsa settimana, ma a Desio avevano fretta di chiudere il discorso salvezza e già al primo match point è arrivato il successo in casa dell’Urania Milano che, all’andata, aveva regolato i blu arancio 68-75. Con il successo esterno 69-78 i desiani ribaltano anche la differenza canestri e salgono in nona posizione a quota 26 punti, a due sole lunghezze da Scandiano. I playoff rimangono difficili da raggiungere, visto anche il doppio ko proprio contro gli emiliani, ma sognare non costa nulla. Contro Bergamo in casa e a Padova, Desio dovrà dimostrare solamente di crederci, poi quel che sarà, sarà.

Nella terzultima di regular season è Marco Torgano il protagonista e trascinatore dei desiani. La dura legge dell’ex si abbatte su Milano con il capitano dei brianzoli che, dopo quattro stagioni all’Urania, già nel primo quarto, fa capire che è “on fire”. Nel giorno del suo 26esimo compleanno sono 21 i punti messi a referto frutto di un 50% dal campo (4/8 da 2, 2/4 da 3, 7/8 ai liberi, 5 rimbalzi, 3 assist e 23 di valutazione) e di una grande carattere che tiene l’Aurora a contatto in un primo quarto dove i padroni di casa riescono ad avere la meglio. Nel secondo parziale Desio allunga con un parziale di 11 a 0 chiuso da Scroccaro, ma i meneghini riescono a rimanere vicini, andando all’intervallo lungo sul -3.

Nel secondo tempo Desio sale in cattedra, anche se Milano non concede mai l’allungo decisivo. Svoboda distribuisce gioco, Politi nel pitturato non sbaglia e i giovani dell’Aurora tengono perfettamente il campo in vista delle Finali Under 20. Nel finale è il più giovane dei fratelli Laganà, Matteo, a mettere il -4 con 48’’ sul cronometro, ma Poggi decide di chiuderla da solo. Prima mette il +6, poi conquista il rimbalzo difensivo e viene mandato in lunetta per il +8, prima che Valentini metta l’uno su due che regala il definitivo +9 ai brianzoli.

Soddisfatto della prestazione coach Davide Villa: “Siamo stati bravi. L’infortunio di Negri ad inizio partita, con un a panchina già abbastanza corta poteva metterci in difficoltà, invece abbiamo reagito bene e chiunque sia entrato in campo l’ha fatto portando un contributo fondamentale. I “gregari” hanno fatto bene e questo ci ha consentito di fare una grande gara. Secondo me, visto che ora siamo tranquilli, penso che non ci costi niente, per quanto sia difficile, giocare fino in fondo per cercare di conquistare l’ottavo posto e i playoff. Sarebbe il coronamento della stagione”.

Hikkaduwa Milano vs Rimadesio Aurora Desio 69 – 78  

Parziali: 21-18, 40-43, 56-61, 69-78

Hikkaduwa Mila: Gorla, Motta 6, Ferrarese 20, Laganà 2, Paleari 18, Bartoli 2, Spinetto NE, Ghiacci 8, Ingrosso 4, Tortù 9. All. Eliantonio

Rimadesio Aurora Desio: Politi 10, Scroccaro 7, Svoboda 9, Negri, Poggi 8, Valentini 6, Parma NE, Verri 9, Ruiu 8, Torgano 21. All. Villa

Commenti

comments

- Pubblicità -