Cantù è già in vacanza. Nel primo tempo Cremona ne approfitta.

La MIA gioca solo nei secondi 20’ contro una Cremona alla ricerca dei punti salvezza

123

Natale è lontano, Pasqua è appena passata, ma la MIA Cantù è in vena di fare regali. Contro Cremona, alla ricerca disperata di punti per salvarsi, i brianzoli dimostrano grande generosità lasciando 20 minuti di gioco 5 vs 0 alla Vanoli. Il primo tempo è un incubo per la formazione di Recalcati che non trova il canestro e nemmeno la bussola in difesa. Cremona ringrazia e scappa 55 a 33, mettendo già i titoli di coda. Ma i bianco blu sono ormai soliti a rimonte incredibili (forse sarebbe meglio non doverle fare) e, al cambio di campo, una Cantù diversa si presenta sul parquet del Pala Radi. Nonostante il buon secondo tempo l’impresa non riesce ai ragazzi di Recalcati che, ormai archiviato il campionato con la salvezza ottenuta settimana scorsa in casa contro Pistoia, pensano già al proprio futuro e a quello della squadra.

Nei discorsi da bar si direbbe: “dovrebbero onorare la maglia che indossano”. Nella realtà, invece, c’è chi cerca visibilità per trovare una squadra per il prossimo anno, c’è chi è già accasato e prova a salvaguardare il proprio fisico, c’è chi “naviga a vista”, alternando buone giocate a rilassamenti pensando alle spiagge, agli ombrelloni e a una buona birra vista mare.

Solamente due partite al termine di una stagione che non rimarrà di certo nelle pagine gloriose. Peccato che coincida proprio con gli 80anni della Pallacanestro Cantù. Magari il discorso “da bar” andrebbe rispolverato prima dell’ultima giornata. C’è un derby con Milano da giocare: non conta nulla, ma a Cantù, un derby con Milano, a volte, conta più di un campionato.

VANOLI CREMONA vs MIA – RED OCTOBER CANTU’ 93 – 82

Parziali (29-14; 55-33; 68-60; 93-82)

VANOLI CREMONA: Johnson-Odom 16, Mian 6, Gaspardo 13, Harris 8, Carlino 3, Wojciechowski 18, Biligha 7, Turner 15, Thomas 7, Ibarra NE. All. Lepore.

MIA – RED OCTOBER CANTU’: Ballabio NE, Cournooh 9, Baparapè NE, Parrillo, Pilepic 9, Calathes 2, Callahan 10, Darden 13, Dowdell 11, Quaglia, Johnson 24, Slokar 4. All. Recalcati.

Commenti

comments

- Pubblicità -