Il Monza cala il tris a Carate. Finisce 1-3 il derby con la Folgore

37

Il calcio brianzolo punta gli occhi sul XXV Aprile di Carate per il derby della terza giornata tra i padroni di casa della Folgore e il Monza di Alessio Delpiano. In una serata che non regala certo momenti di grande spettacolo, i biancorossi dimostrano ancora una volta di essere una squadra cinica in grado di massimizzare le occasioni da gol. Il rigore di Pontiggia e i due gol fotocopia di Sokoli regalano agli ospiti la seconda vittoria consecutiva. Dall’altre parte i cugini di Carate, dopo una bella partenza in avvio, faticano a trovare la reazione sperata nel secondo tempo, andando a rete solo allo scadere con il gol della bandiera di Bancora

Si parte alle 20:35 sotto la guida della Sig.ra Vitulano di Livorno. Lo stadio è capace di regalare un discreto colpo d’occhio, grazie alla folla biancorossa giunta da Monza per accompagnare dagli spalti i ragazzi di Delpiano. Nonostante il supporto della tifoseria ospite, a partire meglio è la Folgore. Dopo meno di 10′ minuti infatti sono subito brividi  per i monzesi, quando una conclusione al veleno di Castella sbatte sul palo dopo aver superato Certangolo. La squadra dell’ex Criniti sembra più in palla rispetto al Monza, che mette in evidenza, almeno nel primo quarto d’ora, i soliti problemi in cabina di regia. I padroni di casa cercano di mettere in difficoltà la retroguardia avversaria sfondando dapprima centralmente poi tentando l’imbucata per vie laterali. Gli ospiti soffrono in fase di possesso ma non rischiano mai davvero di prendere gol, nonostante qualche incertezza in difesa. Quando attaccano invece, gli uomini di Delpiano si affidano al peso di Soragna, prezioso là davanti tanto nel gioco areo, quanto nel far salire la squadra provando poi a innescare gli esterni. Il gol che apre le danze arriva quando meno ce lo si aspetta. Siamo al 42′ quando Castella attera in area Pontiggia, qualche dubbio sugli spalti, dal campo nessuno, l’arbitro indica il dischetto ed è calcio di rigore per il Monza, il quarto in 3 giornate ai danni della Folgore. Dagli undici metri va lo stesso Pontiggia, che non sbaglia e manda le squadre a riposo sullo 0-1.

La ripresa si apre sugli stessi ritmi su cui si era chiusa la frazione precedente, e come nel primo tempo è sempre la Folgore a far paura in avvio. A spaventare Certangolo e compagni ci pensa un altro ex di giornata, Giovanni Laraia, che controlla bene un traversone dalla destra, e, dopo aver superato il diretto marcatore, calcia di potenza ma fuori misura. Un minuto più tardi è ancora Caratese: ta volta con un bell’inserimento di Fronda, servito sempre da Laraia. Il numero 4 biacoblù riesce a calciare da dentro l’area di rigore, ma il suo destro è troppo centrale e termina tra le braccia di Certangolo che fa suo il pallone in presa sicura. Intorno al quarto d’ora Delpiano mischia le carte buttando dentro Comentale al posto di Schiavetta. Il centrocampo diventa a cinque e la squadra si abbassa trovando un maggiore equilibrio in mediana, che gli consentirà di difendere con maggior serenità il vantaggio. Una mossa, quella del tecnico biancorosso, che pone la partita in una fase di stallo. Con i padroni di casa che fanno possesso, sbattendo però a più riprese contro la diga monzese, e i cugini che provano ad addormentare il gioco senza premere mai sull’acceleratore. Bisogna aspettare il minuto 26′ per vedere la rete che spezza in due la gara. Calcio d’angolo dalla destra di Comentale su cui svetta più in alto di tutti Sokoli, bravo a impattare di testa battendo Martinez per il 2-0 Monza. Prima del 3-0 fotocopia, sempre di Sokoli, sempre sugli sviluppi di un corner,  per gli ospiti c’è anche spazio per l’esordio in campionato per Francesco Uliano, diventato a tutti gli effetti un giocatore del Monza dopo la rescissione con il Mantova. Nel finale spazio poi per il gol della bandiera del giovane Bancora, lesto nel battere a rete dopo esser sgusciato via al diretto marcatore.

Si chiude sul 3-1 a Carate il derby della Brianza, con un Monza che guarda dall’altotutti gli altri con 7 punti insieme a Virtus Bergamo, Piacenza e Pro Sesto. Per la Folgore invece c’è ancora tanta strada da fare, ma è solo l’inizio, e il tempo per recuperare il terreno perduto non manca di certo.

Folgore Caratese: 1

Monza: 3

Marcatori: Pontiggia (M) al 40 pt su rigore, Sokoli (M) al 25 st e 29 st, Bamcora (F) al 49 st

FOLGORE CARATESE: Martinez, Auletta, Concina, Fronda, Perego, Rondinelli, Castella (dal 28 st Bancora), Cesana, Strihavka, Santonocito (dal 32 st Usardi), Laraia. All. Criniti. – N.E.: Porro, Gandini, Karamoko, Villa, Zorloni, Favarato, Bigotto,.

MONZA: Cetrangolo, Sokoli, Cochis, Tripsa (dal 14 st Uliano, Molnar, Perini, Pontiggia, Lombardi, Soragna, Vettraino (dal 18 st Fumana), Scavetta (dal 8 st Comentale) All. Delpiano

Arbitro: Vitulano di Livorno

ammoniti: Perego (F), Cesana (F), Strihavka (F), Tripsa (M), Pontiggia (M), Vettraino (M)

Foto:Brianzasport.it-Morgese

Commenti

comments

- Pubblicità -