Doppio Palazzo e il Monza torna a sorridere

63

Il Monza di Walter Salvioni ritrova la vittoria e lo fa in trasferta, su un campo non semplice come quello dell’Inveruno. E’ il primo successo per il tecnico bergamasco da quando è alla guida dei biancorossi. Tre punti fondamentali, specialmente per il morale, considerando che i brianzoli non facevano bottino pieno dal 6 dicembre scorso contro il Mapello. Se dovessimo scegliere un uomo partita diremmo senza dubbio Palazzo, per la doppietta che ha permesso a Uliano e compagni di chiudere la prima frazione sul doppio vantaggio, ma in generale è stata una prova di squadra convincente sotto tutti i punti di vista.

Il nuovo tecnico continua a proporre lo stesso schieramento che ha visto la squadra chiudere in pareggio la trasferta di Lecco e il derby casalingo con la Folgore. Ma deve fare a meno di Giulio Cetrangolo, fuori per squalifica proprio come Ivo Molnar, e anche degli indisponibili dell’ultima ora: D’Errico e Tripsa. Salvioni si affida allora a Capelli davanti alle punte, continuando a riporre fiducia nel rinforzo del mercato invernale: Loris Palazzo. Fiducia che viene ripagata alla grande dall’attaccante classe ’91, che al 21° trova il gol che apre le marcature. I padroni di casa non ci stanno e la reazione è immediata. Palazzo si dimostra preziosissimo non soltanto in zona gol, ma anche dall’altro lato del campo, quando salva in scivolata sul pallonetto di Chessa, che aveva già scavalcato Radaelli. Grazie al vantaggio comunque i biancorossi possono permettersi di giocare con più tranquillità, gestendo meglio il possesso palla per poi trovare gli spazi giusti per far male in verticale. Prima dell’intervallo spazio anche per il raddoppio. Altro gol di rapina ancora firmato Loris Palazzo, anche sta volta rapidissimo ad avventarsi sul tiro di Grandi respinto da Voltolini per il 2-0 monzese.

Ritmo decisamente blando in avvio di ripresa, con i due tecnici che decidono entrambi di cambiare le cose al quarto d’ora, al fine di vivacizzare il gioco. Mazzoleni inserisce Bernasconi e Repossi per Morao e Chessa, mentre mister Salvioni ridisegna la difesa buttando nella mischia Cattaneo. Al 22° il Monza decide di rispolverare le vecchie e mai dimenticate abitudini: ovvero quelle di complicarsi la vita da sè. Romeo rimedia il secondo giallo e se ne va anzitempo negli spogliatoi lasciando i compagni in inferiorità. Come sempre quindi, anche contro i gialloblù c’è da soffrire per la seconda metà di tempo, con Radaelli sugli scudi a cercare di difendere in tutti i modi il doppio vantaggio. L’assedio dei padroni di casa porta comunque i suoi frutti e al 36′ Repossi trova il mancino vincente in grado di accorciare le distanze riaprendo la gara a 10′ dalla fine. Nel finale Palazzo potrebbe  siglare la tripletta personale, ma non prende bene la mira e grazia Voltolini.

Si chiude con l’Inveruno in avanti, ma con un Monza che chiude sopra 2-1 al fischio finale di Panozzo. Una vittoria importante quella trovata per la prima volta dal nuovo corso dei biancorossi targato Salvioni. Un successo che fa morale e che senza dubbio riporta una ventata di ossigeno in tutto l’ambiente. Speriamo che questi tre punti diano la giusta iniezione di fiducia la gruppo in vista della super sfida di domenica prossima contro la capolista Piacenza.

INVERUNO: 1

MONZA: 2

INVERUNO: Voltolini, Genga, Leotta (dal 39 st Moriggi), Morao (dal 15 st Bernasconi), Nava, Ciappellano, Truzzi, Lazzaro, Gaeta, Broggini, Chessa (dal 15 st Repossi). All. Mazzoleni – N.E.: Cavalli, Marioli, Botturi, Spadaccino, Pesce, De Santis.

MONZA: Radaelli, Perini (dal 16 st Cattaneo), Cochis, Uliano, Sokoli, D’Angelo, Capelli (dal 36 st Roveda), Romeo, Uliano, Soragna, Grandi (dal 24 st Lombardi), Palazzo. All. Salvioni – N.E.: Targia, Medhoun, Crespo, Comentale, Ferrero

Arbitro: Panozzo di Castelfranco Veneto

Marcatori: Palazzo (M) al 21 pt e al 44 pt, Repossi (I) al 36 st

Ammoniti Lazzaro (I), Chessa (I), Romeo (M), Soragna (M), Uliano (M), Sokoli (M)

Espulso Romeo (M) al 22 st

Commenti

comments

- Pubblicità -