“De Paoli” amaro. Folgore vicina al colpaccio

Azzurri vicini a ottenere i tre punti sul difficile campo piemontese. Brianzoli due volte in vantaggio, raggiunti sempre e solo da Messias

53

Una Folgore Caratese sfortunata negli episodi, pareggia 2-2 al “De Paoli” di Chieri nella 26^ giornata del girone A di Serie D. La prima frazione termina 0-1 in virtù della rete di Lisai, mentre nella ripresa la doppietta di Messias è intervallata dal gol di Simeri che illude i brianzoli. Nonostante la delusione per la vittoria sfumata, è un punto che muove la classifica. Dopo la sosta legata al “Viareggio”, sarà la Varesina il prossimo avversario al “XXV Aprile”.

LA PARTITA – Beoni torna al 4-3-3 e schiera un undici votato al contropiede. Le scelte di Lisai e Serleti a supporto di Simeri lo dimostrano. Il primo tempo è soporifero e le uniche due chance sono del Chieri: la prima capita sui piedi di Pasquero, che spedisce a lato una bella girata, nella seconda invece, Tettamanti spara su Cavana un tentativo da dentro l’area. Al 42′ ecco il vantaggio brianzolo: Simeri viene lanciato in profondità, esce Cella e la sfera, sparata via di pugno dal portiere torinese, finisce sui piedi di Lisai. L’esterno sardo non ha problemi nel realizzare il vantaggio a porta sguarnita. Il primo episodio da moviola capita al 45′, quando l’arbitro convalida inizialmente un gol a Simeri, poi lo annulla per fuorigioco dopo circa due minuti. L’assistente è stato fortemente condizionato dalle proteste del capitano del Chieri Cacciatore e soprattutto per quello, pare aver revocato la decisione iniziale dopo un confronto con il signor Camilli. Nel secondo tempo, Manzo inserisce Messias e la musica cambia. Dal brasiliano passano tutti i palloni offensivi dei padroni di casa e dopo tre occasioni di fila, è proprio lui a trovare il gol: palla dentro di Tettamanti e il classe ’91 piemontese batte Cavana con un bel colpo di testa. La Folgore Caratese però non demorde e tenta subito di ripassare in vantaggio. Intorno al sole Simeri ruotano tutti i pianeti Azzurri: Cella ci mette una mano al 20′, ma 7′ dopo Pasquero serve involontariamente l’attaccante napoletano che si invola in porta e firma l’1-2. 17° gol nel girone A per l’ex Potenza, 20° in stagione considerando anche la Coppa Italia. Il finale è convulso e, dopo un paio di chance nitide per i padroni di casa, Messias piazza il tocco decisivo su un batti e ribatti in area. Il pareggio è viziato da un fallo dell’attaccante brasiliano su Concina, con una spinta che non ha permesso al entrale brianzolo di saltare. Peccato, ma un punto dal “De Paoli” non è da buttare via.

LA CHIAVE – Per la mole di occasioni create avrebbe meritato il Chieri. Gli Azzurri però sono stati sempre in partita, oltre che penalizzati dagli episodi. Importante la spinta di Messias su Concina in occasione del 2-2, ma ancor più clamoroso è il rigore negato da Cesana nel finale. Arbitro e assistenti in giornata “no”.

CHIERI-FOLGORE CARATESE 2-2

MARCATORI: 41’ Lisai (F), 13’ s.t. Messias (C), 27’ s.t. Simeri (F), 42’ s.t. Messias (C)

CHIERI (3-5-2): Cella; Benedetto, Fabbro, Cacciatore; Venturello, Tettamanti, D’Iglio, Simone (1’ s.t. Benassi), Pasciuti (6’ s.t. Messias); Pasquero, Anastasia. A disposizione: Benini, Lovin, Novello, Gueye, Campagna, Miello, Villa. Allenatore: Manzo.

FOLGORE CARATESE (4-3-3): Cavana; Francescutti, Todisco, Concina, Derosa; Moreo, Innocenti, Giacinti; Lisai (31’ s.t. Cesana), Simeri (31’ s.t. Monni), Serleti (21’ s.t. Ciko). A disposizione: Citterio, Colonna, Perego, Cosentini, Antonucci, Davenia. Allenatore: Beoni.

ARBITRO: Sig. Stefano Camilli di Foligno. (Assistente 1: Sig. Matteo Castrica di Foligno, Assistente 2: Sig. Raffaele Accetta di Tivoli).

AMMONITI: Messias (C), Francescutti, Innocenti (F)

Commenti

comments

- Pubblicità -