Verona: Cortiana è campione d’Inverno; debutto europeo per la Quintero, Oro per la Tosato

105

Gli Internazionali d’Italia di Verona hanno dato il via alla stagione 2017 di Mountain-Bike. L’anello croos-country tracciato nella suggestiva cornice del parco “Le Colombare” è stato teatro anche del Gran Prix d’Inverno, banco di prova per le categorie amatoriali. Le prime a darsi battaglia lungo i 4.7 km del percorso scaligero sono state le categorie femminili, con la colombiana Yosiana Fareidy Quintero Pineda, portacolori del team Ktm Protek Dama, caparbia nello strappare la nona posizione alla sua prima esperienza europea; quindicesima posizione per la compagna di squadra Serena Tasca. Nella gara più attesa del Sabato Jhonnatan Botero Villegas, fuoriclasse del Torrevila, ha chiuso in ventesima posizione a causa di un problema meccanico; dietro di lui Lorenzo Samparisi, ventiquattresimo, Andrea Righettii, trentacinquesino, Luca Gandola, trentaseiesimo, Daniel Tassetti, cinquantesimo e Beltain Schmid, sessantacinquesimo. Per la categoria Under 23 Alessandro Di Santo, del team Lissone Mtb, ha tagliato il traguardo in 75^posizione.

 

Grande attesa per il “Gran Prix d’Inverno”: nelle gare della Domenica Renato Cortiana, ventisettene di Santorso alla sua prima esperienza con i colori del team Pavan Free Bike, è salito sul gradino più alto del podio nella categoria Elite Sport. Alle spalle del vicentino chiudono rispettivamente in settima ed ottava posizione i compagni di squadra Cristian Boffelli e Stefano Moretti.

Nella categoria Master 1 settimo posto per Alessandro Togni del team Lissone Mtb mentre chiude nono Giuseppe Conca del team Pavan Free Bike.

Medaglia d’argento nei Master 3 per il team Ktm Protek Dama grazie alla bella prestazione di Simone Colombo, in lizza fino alla fine per la maglia di Campione d’Inverno; dietro di lui è medaglia di legno per Stefano Lanzi del team Lissone Mtb, mentre Michele Bonacina ha raccolto la ventesima posizione alla sua quarta stagione fra le fila del team Pavan.

Debutto con vittoria per Karin Tosato: la campionessa della scuderia lissonese è salita sul gradino più alto del podio della categoria Master-Woman, dopo una gara di altissima intensità.

 

Commenti

comments

- Pubblicità -