Monza pedala anche di notte. Torna la 12h Cycling Marathon

Dopo la partenza della crono del Giro 100, l’Autodromo diventa nuovamente “ciclodromo”

77

Il rombo dei motori, l’odore di benzina e gomme. No, ancora una volta nel “Tempio della Velocità” si udirà il sibilo delle ruote lenticolari, il suono della catena che gira sulla corona e il soffio della fatica di chi pedala per 12 ore. Torna ad illuminare la notte monzese la 12h Cycling Marathon, giunta ormai alla quarta edizione. Nella notte tra sabato e domenica, con partenza alle 19.30 e arrivo alle 7.30 del mattino successivo, le biciclette torneranno a percorrere il tracciato monzese ad una settimana esatta dalla cronometro che ha incoronato Tom Domoulin re del Giro d’Italia numero 100.

Dal tramonto all’alba, illuminati solamente dalle torce e dalla luna, chi in solitaria per 12 ore, chi in team dividendo la notte in stint. Un po’ come era alla 1000 Km di Monza, un po’ come alla 24ore di Le Mans. Ma il propulsore, in questo caso, non sarà composto da pistoni, cilindri e valvole, ma da gambe, testa e cuore, quello che spingerà la “benzina” dei corridori nelle vene. La 12h Cycling Marathon è ormai un appuntamento fisso nel calendario dell’Autodromo Nazionale di Monza, così come il Festival dell’Unione Società Sportive di Monza e Brianza, giunto ormai alla sua 42° edizione. Tra sabato e domenica oltre 80 sodalizi sportivi animeranno il paddock e la pista del “Tempio della Velocità” mettendo in mostra il meglio dello sport monzese e brianzolo.

Commenti

comments

- Pubblicità -