A 25… Con la Testa. Cab Polidiagnostico e Pallavolo Olginate vincono “con la mente”

62

Il progetto di psicologia dello sport A 25… con la testa, avviato in questa stagione sportiva dalla sezione Pallavolo della Polisportiva Olginate, con il fondamentale contributo e sostegno del CAB Polidiagnostico di Barzanò e Merate e di Ment&sport, sta approdando alla fase finale coincidente con la fine dei campionati delle squadre del settore giovanile della società olginatese.

Il progetto ha riscontrato un ottimo successo tra le ragazze delle categorie Under 13, Under 14, Under 16 e Seconda divisione, che hanno più volte sottolineato l’utilità degli incontri con la psicologa dello sport per il loro percorso di crescita sportiva e umana. “Il lavoro fatto con la dottoressa Maia Chiara Crippa – afferma una giovane giocatrice dell’Under 14 mi ha aiutata ad acquisire più fiducia in me stessa e a imparare a gestire l’ansia prima di una partita. Avevo sempre paura di sbagliare e avevo spesso pensieri negativi prima di una partita, mentre ora il mio primo pensiero è ‘Ce la posso fare’”.

under 16 gierre (1)
Under 16 – Pallavolo Olginate

Oltre al lavoro individuale, principalmente focalizzato sull’atteggiamento mentale da tenere in campo e fuori dal campo, molto spazio è stato dato al lavoro sul gruppo squadra, finalizzato al rafforzamento del senso di appartenenza, della collaborazione e della comunicazione. “Il percorso – racconta una giocatrice dell’U16 mi ha aiutata ad esprimere liberamente pensieri positivi e negativi, aiutandomi in campo sportivo e psicologico, ed è stato utile per comunicare e confrontarmi con la squadra, vedere come è stata vissuta una stessa situazione da diversi punti di vista. Questa esperienza mi ha permesso di vivere con più consapevolezza le situazioni dentro e fuori dal campo. Gli incontri sono stati semplici ma efficaci, in quanto mi hanno aiutata a controllare l’ansia e la tensione pre-partita”.

Molta soddisfazione rispetto al progetto è stata espressa anche da parte dei dirigenti della società olginatese Olginate: «Personalmente sono rimasto colpito in positivo nel poter parlare liberamente in gruppo. Aver ricevuto critiche, contrariamente alle aspettative, è stato un aspetto costruttivo che, paradossalmente, mi ha aiutato a rafforzare la sicurezza personale e i rapporti con gli altri. Gli incontri per lo staff tecnico mi hanno permesso inoltre di accrescere e migliorare le mie capacità relazionali con le giocatrici e gli allenatori».

Under 13 e Under 14
Under 13 e Under 14

Anche il direttore tecnico della società ha sottolineato l’utilità di un progetto come quello attivato a Olginate, centrato sul benessere individuale e di gruppo: «Non è la mia prima esperienza di un intervento di psicologia nel mondo della pallavolo – sottolinea Irene Ranallettima è la prima volta che vedo coinvolte squadre di ragazze molto giovani. All’inizio, proprio per il fattore età, ero piuttosto perplessa nonostante la stima che ho da subito avuto nei confronti della dottoressa Crippa. I dubbi inoltre nascevano dall’ahimè radicato convincimento culturale che la psicologia in quanto tale sia una cosa ‘per matti’. Dopo diversi mesi di intervento devo proprio constatare che l’esperimento è stato accolto molto positivamente dalla quasi totalità dei soggetti interessati e per alcuni è stato di grande utilità personale. Ci tengo inoltre a sottolineare che anche per allenatori e dirigenti è stato un percorso interessante che ha aiutato e reso più coeso il lavoro di staff. A conti fatti ringrazio la dottoressa Maria Chiara Crippa per la professionalità e l’impegno profusi, Il CAB Polidiagnostico di Barzanò e Merate con il direttore commerciale Roberto Moioli per averci dato questa opportunità sponsorizzando gli interventi e il presidente della Polisportiva Olginate, Samuele Biffi, per aver creduto sin dall’inizio nella validità del progetto come interessante occasione di formazione e di crescita per tutti noi».

A fronte del successo riscosso dal progetto, gli attori coinvolti auspicano che molte altre società sportive prendano esempio da quanto fatto e inizino a investire sull’aspetto psicologico nello sport, fondamentale per il miglioramento dei rapporti interpersonali e del benessere psicofisico di tutti i componenti di una società sportiva.

Commenti

comments

- Pubblicità -